INIZIATIVE 2016

Comunicazione ai soci:

Come abbiamo detto in assemblea del 14 maggio 2015  la Cassa Mutua ha elaborato dei progetti per l’attività 2016 di cui potete consultare le  slide e per i quali vi terremo informati tempo per tempo.

Ad oggi  lo stato dell’arte  è la seguente : progetto sociale

Questo progetto è stato proposto all’assemblea del 2014 e discusso all’assemblea del 2015 confermando al consiglio di amministrazione l’indirizzo di ” procedere nell’acquisto di un podere con le caratteristiche rappresentate in relazione, conferma l’indirizzo al nuovo CDA di curare tutti gli aspetti tecnici, giuridici, al fine di effettuare l’operazione al miglior prezzo possibile e mettere in campo tutto quanto in nostro potere per costruire successivamente un ambiente polifunzionale attraverso quanto previsto dai finanziamenti agevolati e a fondo perduto nazionali ed europei in ambito agricolo/turistico”. Tutto questo ovviamente con l’unico obbiettivo di offrire  servizi ulteriori ai nostri soci e di dedicarci in modo costruttivo all’accoglienza di quella parte del corpo sociale colpita da importanti problematiche in modo da dare concretezza al concetto di SOLIDARIETA’. Non da meno è stata la valutazione di diversificare gli investimenti  dal modo della finanza.

Una precisazione importante è che questo non è un progetto industriale come   invece potrebbe essere letto se non compreso l’obbiettivo :questo è un progetto dedicato e rivolto ai soci ed al sociale. I relativi costi sostenuti e sostenibili sono stati previsti in fase di elaborazione   e ponderati attraverso gli studi di fattibilità settore per settore: analisi del terreno, studio sella stabilità dell’immobile, studio sulle possibili colture, studio sulla ristrutturazione studio sulla attività sociale, tutto questo è anche propedeutico allo studio del Bando regionale per rientrare nel piano di sviluppo rurale 2014/2020 : Regolamento (UE)  N. 1305/2013 del parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FESAR).

Il CDA della Cassa Mutua ha così operato: nominato una commissione composta da minimo tre membri del Consiglio, da una Commercialista ,da una associazione sviluppo imprese Agricole (ASIA) attraverso la figura di un Agronomo, da uno studio tecnico tra l’altro ben viso dalla Banca MPS che hanno esaminato tutte le specificità in riferimento:

  • Allo stato dell’immobile con relative relazioni firmate da ingegneri e geometri comprese le specifiche sugli oneri accessori
  • Allo studio del Piano di sviluppo regionale
  • Allo studio della forma societaria  coerente a quanto previsto dallo statuto
  • Ai colloqui con le persone interessate al progetto

Tutto quanto fatto  è ben documentato e si trova a disposizione in cassa mutua dalla fase di acquisto a quella degli studi di fattibilità  esaminati. Tutti documenti  di cui hanno preso visione i consiglieri ed i sindaci revisori in quanto inviati loro via mail e successivamente analizzati e discussi nei vari l Consigli di Amministrazione.

Allo stato attuale stanno ancora proseguendo i colloqui con i giovani interessati al progetto che hanno anche risposto attraverso un comunicato messo nel sito del Comune di Piteglio dall’Amministrazione.

Seguirà  adeguata informativa sul proseguo dei lavori.

Per scaricare il  file clicca qui

SLIDE ASSEMBLEA 2016